CONTABILITA’

Ho un controllo costante delle spese?

“Perché dovrei tenere la contabilità in Studio? Pago già il commercialista, ci pensa lui!”

La tenuta della contabilità permette non solo di avere un quadro preciso delle uscite suddivise per centri di costo (materiale sanitario, funzionamento, spese per il personale dipendente, spese per i collaboratori, ecc.) ma serve anche come base di partenza per il controllo di gestione, in quanto fornisce indicazioni sulla ripartizione dei costi in fissi e variabili necessarie alla definizione del costo orario dello Studio.

La tenuta della prima nota in Studio e la gestione dello scadenzario (attivo e passivo) sono strumenti tanto semplici quanto utili per monitorare entrate e uscite ed avere una previsione degli incassi e delle spese al fine di evitare errori o dimenticanze avendo un chiaro prospetto dei flussi di cassa.

Uno degli aspetti fondamentali dell’attività imprenditoriale è avere la possibilità di fare previsioni sull’andamento futuro.
Per monitorare l’andamento economico dello Studio lo strumento da utilizzare è il conto economico (differenza tra ricavi e costi)
Per monitorare l’andamento finanziario lo strumento da utilizzare è lo scadenzario (flusso temporale delle entrate e delle uscite)

Lo scadenzario è lo strumento in cui individuiamo le tempistiche dei pagamenti ricevuti, effettuati, da ricevere e da effettuare in modo da sapere se:

  • il conto corrente e la cassa sono in attivo o in passivo [situazione reale ad oggi]
  • nel prossimo futuro il conto corrente e la cassa saranno in attivo o in passivo [previsionale di spese ed  incassi]
  • ci sono pagamenti scaduti da effettuare o (soprattutto) da incassare [monitoraggio]

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione. Per maggiori informazioni invitiamo a leggere la informativa estesa. Cookie policy